Vai ai contenuti | Spostati sulla navigazione

Frammenti 16. Sistemi resilienti

Da 14/07/2016 a 17/07/2016

Dal 14 al 17 luglio torna al Parco Archeologico Culturale di Tuscolo il Festival Frammenti giunto alla sua sedicesima edizione. 

Il festival ideato dall’associazione culturale Semintesta per il terzo anno consecutivo la manifestazione si svolgerà tra il verde dell’area attrezzata e il suggestivo sito archeologico, nell’ambito del progetto Tuscolo #partecipatoalto promosso dall'Ats Tusculum. 

Filo conduttore del programma di quest’anno è la resilienza, un concetto liquido che, pur prestandosi a molteplici declinazioni e applicandosi ad ambiti molto diversi fra loro, identifica univocamente la capacità di incassare colpi senza lasciarsene sopraffare, la forza di resistere ad una condizione di stress adattandosi ad essa e trasformandola in energia propulsiva. Un concetto che ben rappresenta lo spirito con cui il festival Frammenti viene proposto da sedici anni e la capacità delle realtà associative di intervenire sul territorio nonostante le attuali e avverse condizioni economiche, sociali e ambientali. Farsi sistemi resilienti, sistemi interconnessi che trasformano le incertezze in opportunità e i rischi in innovazione, sistemi elastici capaci di adattarsi all’imprevisto e di diventare propulsori di energie nuove che rivitalizzano il tessuto urbano e sociale, è oggi l’unica strada percorribile.

Frammenti ’16 sarà dunque un sistema resiliente, un connettore di energie e proposte che troveranno forma in un programma ricco di musica dal vivo, spettacoli, incontri, letture animate e laboratori per bambini, music social trekking e degustazioni.

Tra un workshop e una visita all’area archeologica, tra uno spettacolo e un concerto, una lettura animata e un laboratorio, dal mattino a sera inoltrata grandi e piccoli potranno godersi una giornata immersi nella natura. Tra le novità di quest’anno, un calendario di attività tutto dedicato ai bambini e la Bimboteca, uno spazio allestito dalla libreria Ombrellino delle Fiabe dove i più piccoli troveranno libri da sfogliare, giochi per divertirsi e storie da ascoltare. 

PROGRAMMA
Il festival si aprirà all'insegna del divertimento giovedì 14 luglio con l’esilarante Lercio Live e le sue improbabili notizie. Uno spettacolo imperdibile con gli autori del noto sito satirico Lercio.it, diventato fenomeno di culto, che prende di mira e rovescia il mondo dell’informazione con news paradossali e irriverenti.
La serata proseguirà con la presentazione di Kahbum, una web serie in cui due musicisti (diversi in ogni episodio) si incontrano in uno studio e si ritrovano a dover comporre una canzone in 90 minuti. Un progetto innovativo nato con l’idea di mettere in relazione i musicisti e favorire la produzione di contenuti originali. All’incontro saranno presenti gli autori e verrà proiettata una puntata della serie, la terza, in cui i due artisti romani Lucio Leoni e Giancane, tra accordi e risate, compongono una canzone dal titolo Adotta un fascista.
Ed è proprio con le canzoni di Lucio Leoni che si concluderà la prima giornata del festival. Cantautore romano dallo stile inconfondibile che unisce folk, rap e canzone popolare, Lucio Leoni è ironico e visionario, poetico e caustico, una delle voci più originali e interessanti della scena indie romana.
Venerdì 15 luglio il palcoscenico sarà tutto per Andrea Rivera e il suo spettacolo Rivera… in pillole! Attore e cantautore, noto per le interviste al citofono nei programmi tv di Serena Dandini e per i suoi video divertenti, come il recente Le medicine, diventato virale in pochissimo tempo, Andrea Rivera divertirà il pubblico con una performance nel suo caratteristico stile ispirato alla tradizione del teatro-canzone.
Sabato 16 si darà spazio alla presentazione del progetto Soundreef, la startup italiana che con il suo servizio di gestione dei diritti d’autore si propone come alternativa alle tradizionali società come la SIAE. Più tardi l’energia del The Reggae Circus di Adriano Bono, ex frontman di Radici nel Cemento iscritto a Soundreef dal 2015, invaderà l’area attrezzata e farà ballare tutti con l’irresistibile mix di musica reggae e arte circense. Ad aprire lo show di Adriano Bono saranno altri artisti della “scuderia” Soundreef: i Moon I Mean, band romana che affonda le proprie radici nel soul e nel reggae, pur subendo l'influenza dell'indie rock inglese e americano.

Domenica 17 luglio il festival proseguirà sulle note dream blues e col realismo magico dei Martingala e si concluderà con l'indie rock dei Mulholland Drive.
Nell'ultima giornata del festival sarà inoltre possibile conoscere più da vicino il mondo della birra artigianale grazie a La Comune Beer Circus. I mastri birrai della beer firm La Comune saranno a disposizione del pubblico per rispondere a domande e curiosità e per intrattenere con giochi di abilità (come il beer pong e il tiro a segno con gli anelli) presso il loro stand.